Sul set con Yana Dimitrova, Miss Varna 2011

Se Mariana non l'avesse contattata per tempo, sicuramente non sarebbe stato facile ottenere la sua disponibilità. Durante l'intensa giornata di lavoro Yana ci ha raccontato di aver messo assieme ben poche ore di sonno nelle 2 notti precedenti, e che nei 2 mesi a seguire la sua agenda si era istantaneamente riempita, anche un po' dispiaciuta, per non sapere quando collocare quella vacanza in Turchia appena vinta con il titolo di Miss.

paolo-yana

In circa 6 ore di lavoro Paolo Tateo, che di mestiere non fa il fotografo, ha scattato quasi 1.200 fotografie. Sentiamo il suo racconto:
<< Quella mattina, lungo la strada che divide l'hotel dove alloggiamo dagli uffici dell'agenzia, ero estremamente serio, quasi preoccupato. Nel mio mestiere quotidiano, fatto di commercio elettronico, siti Internet ed altre diavolerie informatiche, dopo anni di lavoro, sono sicuro di me e della mia professionalità; ma nel mondo della fotografia, che non è il mio mestiere, non potevo certo vantare la stessa sicurezza, anzi, per dirla tutta, ero agitato come quella volta che, un quindicennio fa', stavo per entrare per la prima volta, in un'aula di ISVOR FIAT ad insegnare Project Management ad una decina di dipendenti di Fiat Auto. Non tanto per la difficoltà tecnica degli scatti che mi accingevo a fare, ma perché il soggetto era di tutto rispetto, e non mi potevo permettere di sbagliare: non sarebbe stato facile ritrovare una giornata come quella; io da li a qualche giorno sarei tornato a Torino, e Yana al suo nuovo lavoro di Miss.
Яна - Yana - (mi piace scrivere il suo nome in cirillico, senza traduzioni), oltre ad essere veramente una bella ragazza, è molto disinvolta davanti all'obiettivo... per usare un termine forse inflazionato "buca l'obiettivo". Non ho dovuto dirle nulla su come muoversi, dove guardare o per quanto... ha fatto tutto lei, ed a me non è rimasto che dover congelare l'immagine di quei momenti (per quasi 1.200 volte!). >>

{imageshow sl=13 sc=3 /}

Note per gli appassionati di fotografia: le foto sono state scattate con una Nikon D5100, obiettivo Nikkor 18-55 mm VR. Non sono stati effettuati particolari ritocchi sugli scatti, se non un po' di saturazione e contrasto, nonchè l'eliminazione di qualche ombra sullo sfondo. Allora che ve ne pare?

Non c'è che dire, Mariana Cherneva ha avuto fiuto (e fortuna) nella scelta dell'ultima testimonial eMotikO: Yana Dimitrova (Яна Димитрова), Miss Varna 2011.

Dopo averla avvistata in maggio, ad una sfilata di moda organizzata dall'agenzia Vip Fashion Group (la stessa agenzia che organizza il concorso di Miss Bulgaria), l'aveva contattata su Facebook all'inizio di agosto per chiederle la disponibilità per un set fotografico, fissato poi per il 22 agosto. Un paio di giorni prima, al Grand Hotel Varna, la finale del concorso “Miss Varna” ha visto incoronare proprio Yana, che con nostra grande soddisfazione!

Se Mariana non l'avesse contattata per tempo, sicuramente non sarebbe stato facile trovare la sua disponibilità. Durante l'intensa giornata di lavoro Yana ci ha raccontato di aver messo assieme ben poche ore di sonno nelle 2 notti precedenti, e che nei 2 mesi a seguire la sua agenda si era istantaneamente riempita, anche un po' dispiaciuta, per non sapere quando collocare quella vacanza in Turchia appena vinta con il titolo di Miss.

 

In circa 6 ore di lavoro Paolo Tateo, che di mestiere non fa il fotografo, ha scattato quasi 1.200 fotografie con la sua nuova Nikon D5100. Sentiamo il suo punto di vista:

“Quella mattina, lungo la strada che divide l'hotel dove alloggiamo dagli uffici dell'agenzia, ero estremamente serio, quasi preoccupato. Nel mio mestiere quotidiano, fatto di commercio elettronico, siti Internet ed altre diavolerie informatiche, dopo anni di lavoro, sono sicuro di me e della mia professionalità; ma nel mondo della fotografia, che non è il mio mestiere, non potevo certo vantare la stessa sicurezza, anzi, per dirla tutta, ero agitato come quella volta che, un quindicennio fa', stavo per entrare in un'aula di ISVOR FIAT ad insegnare Project Management ad una decina di dipendenti di Fiat Auto. Non tanto per la difficoltà tecnica degli scatti che mi accingevo a fare, ma perché il soggetto era di tutto rispetto, e non mi potevo permettere di sbagliare: non sarebbe stato facile ritrovare una giornata come quella; io da li a qualche giorno sarei tornato a Torino, e Yana al suo lavoro di Miss.

Яна - Yana - (mi piace scrivere il suo nome in cirillico, senza traduzioni), oltre ad essere veramente una bella ragazza, è molto disinvolta davanti all'obiettivo... per usare un termine forse inflazionato “buca l'obiettivo”. Non ho dovuto dirle nulla su come muoversi, dove guardare o per quanto... ha fatto tutto lei, ed a me non è rimasto che dover congelare l'immagine di quei momenti (per quasi 1.200 volte!).”

 


STOCK - FUORI TUTTO

STOCK

Madre-Figlia

madre-figlia

 

 

Clandestine Fantasie

clan fant bar

Collezioni

Per le coppie